Eccoci qui… partiamo per una nuova avventura dell’anno 2015 noi Linci del Reparto Mizar.


GIORNO 24 GENNAIO
Partiamo tutte cariche trovandoci in stazione alle ore 12.25 per arrivare a Borgomanero. Come al solito convinte, andiamo in un posto sbagliato rispetto a quello in cui dovevamo trovarci. Agnese, il capo reparto del Borgomanero ci aveva detto di ritrovarci all’oratorio per fare riunione con loro, ma non avendo specificato quale oratorio, ci siamo ritrovate a vagare per S.Stefano (frazione di Borgomanero) per circa due ore fino a quando qualcuno ha avuto la brillante idea di chiamarla.
Quindi armate di bagaglio e tanta voglia di divertirci, torniamo verso il centro città. Arrivate all’oratorio giusto, tutto il reparto ci stava aspettando prima di cominciare la riunione, visto che poi ci siamo spostati per andare al parco per fare attività. Come al solito se noi non facciamo comunella con le sq. maschili non siamo felici. La squadriglia che più ci ha dato soddisfazione è stata quella dei falchi che con il loro spirito ci hanno regalato un pomeriggio bellissimo. Alla fine grazie al vice capo squadriglia, sempre dei falchi, abbiamo mangiato fino allo sfinimento o almeno io e Ilaria, perché Marta, Viviana e Lucia hanno mangiato una semplicissima pizza.
Dopo cena decidiamo che possiamo terminare la giornata con una bella chiacchierata con qualche pettegolezzo.


GIORNO 25 GENNAIO

Una bella sveglia a ritmo di allarme bomba ci avvisa che è arrivata l’ora di alzarsi. La stufa durante la notte non è mai stata spenta perché se no le temperature si sarebbero abbassate nel giro di pochi minuti ecco perché appena sveglie siamo state accolte da un caldo infernale e tanto tanto mal di schiena.
Con la massima calma ci siamo lavate, vestite e preparate per andare a fare colazione, ovviamente al bar di fronte alla Chiesa (per non scomodarsi troppo).
Cappuccino, cioccolata calda e brioche la colazione del campione…

Ovviamente per avere più tempo, per fare tutto con più calma, scegliamo di andare alla messa delle ore 10.00, che appunto è la celebrazione per i ragazzi che seguono il catechismo ed è per questo che ci siamo ritrovate in una Chiesa affollata di bambini, genitori, catechiste e tante altre persone.
La messa è stata coinvolgente e molto facile da comprendere visto che i bambini durante l’omelia hanno spiegato il Vangelo tramite disegni e frasi scritte da loro.
Finita la messa scegliamo di fare un giro per i corsi del centro ma il vento non era dalla nostra parte, cosi ci rinunciamo e torniamo all’oratorio al caldo.
L’ora di pranzo arriva con velocità e mentre si mangia puliamo la sede scout che era sporca come qualcosa di indescrivibile e poi giochiamo a Nomi-Cose-Animali-Città e ovviamente Lucia ed io stracciamo tutte le altre ragazze.
L’uscita sta per volgere al termine, o almeno cosi pensavamo…
Il “presunto” treno sarebbe dovuto partire da Borgomanero alle ore 15 circa per arrivare a Novara in pieno pomeriggio. Ma arrivate sui binari un cartello con scritto ARRIVI & PARTENZE ci avvisa che il treno non sarebbe partito a quell’ora nei giorni festivi. Il treno successivo sarebbe arrivato in stazione alle ore 17.15 quindi decido di far chiamare i genitori per avvisarli di questo disguido. Avremmo dovuto aspettare per molto tempo quando una chiamata improvvisa da parte di Lidia, mamma di Marta, ci avvisa che sarebbe arrivata verso le 16.45 per portarci a Novara.
All’ora stabilita si presenta davanti alla stazione ci carica e si parte per tornare a casa dopo un’esperienza nuova per la piccola Lucia e diversa per le 4 veterane come noi.
La cosa scontatissima è che ci siamo divertite come delle matte!!!

lince

Martina
Lucia
Viviana
Ilaria
Marta


0 commenti

Lascia un commento